Nicole.jpg

NICOLE SMITH

Ricercatrice/Autrice

Mi chiamo Nicole e inizio dicendo che l’incidente stradale ha dato inizio a quella che mi piace chiamare “la mia seconda vita”, infatti, tra i vari aspetti, mi ha dato l’opportunità di capire come mettere a frutto una delle mie grandi passioni: le relazioni umane.

A livello accademico - formale sono laureata in Comunicazione con un master in Consulenza filosofica e Antropologia Esistenziale, a livello di vita vissuta mi considero una ricercatrice: sempre animata dalla curiosità, dal desiderio di conoscere e soprattutto da un amore sconfinato per la vita cerco di comprendere chi sono con me stessa e con gli altri.
E’ un tipo di ricerca che ha durata infinita, nel frattempo cerco di cogliere il meglio dalla mia esperienza e trasferirla agli altri. 
Nel 2017, a fianco alla lavorazione del documentario, ho creato uno spazio virtuale e podcast dove mi occupo della relazione di cura (articoli, video interviste ecc.), si chiama Anche Umani e potete trovarlo cliccando qui


Volendo riassumere in una frase la mia intenzione a fondamento di questo progetto e di tanti altri nella mia testa è quella ripresa da Karl Jaspers secondo cui “L'ultima questione è sapere se dal fondo delle tenebre un essere può brillare”. 

DAVIDE BASSO

Regista

Sono Davide ed ho iniziato a seguire il progetto “Quel qualcosa in più” nel 2017 quando, parlando con Nicole, è nata l'idea di raccontare la sua esperienza ed i suoi studi in un film.
Non sapevo nulla del mondo della sanità quando abbiamo cominciato. Non sono mai stato ricoverato e non ho mai vissuto una situazione di contatto con le strutture sanitarie dovute alla malattia di un parente.
Non è stato per niente facile capire le dinamiche che si creano tra una persona malata e una persona curante ed ho capito che chi non vive questo tipo di situazioni, anche se prima o poi ci
colpiscono tutti, fa veramente fatica a comprendere questo aspetto della vita che però fa parte del nostro ciclo di esperienze.
Il mio contributo a questo documentario è stato quindi cercare di raccontare in maniera semplice e comprensibile, anche per chi non l'avesse mai vissuta, questa dinamica estremamente complessa.

 

Per quanto mi riguarda, mi considero un ricercatore.
Sono da sempre affascinato da come noi esseri umani funzioniamo e come interagiamo con gli altri e con il mondo.
Sono sempre stato molto curioso e conoscere i “come” e i “perché” che ci riguardano è il mio chiodo fisso.
Il mio ambito di interesse principale è lo studio delle interazioni persona-ambiente.
Per una serie di circostanze della vita, dopo l’università ho iniziato ad occuparmi di marketing e comunicazione digitale. Nel tempo mi sono appassionato al mondo audiovisivo ed ho cominciato ad utilizzare questo strumento e a lavorare in questo ambito.
Nel 2016 ho fondato Fusion Media, un'agenzia di videomarketing 
che si occupa di progettare e produrre campagne video per le aziende.

Davide.jpg